Archivi della categoria: S-Punti

Giocare con la speranza

Articolo di Stefano Mentil, Centro Documentazione Pace e Mondialità

La speranza è elemento essenziale nella vita dell’uomo. La speranza è sempre di qualcosa che viene avvertito come positivo per la propria vita. A volte, in particolari situazioni di fatica e sofferenza, è più facile perdere i riferimenti e la capacità di discernere tra ciò che procura il bene e ciò che invece sottrae energie e risorse e inizia a parassitare l’esistenza. Tra ciò che … Continua a leggere Giocare con la speranza »

L’attesa nell’iter della domanda di asilo

Tesi di laurea di Floriana Russo

Fare domanda di asilo significa aprire la propria vita ad un periodo di attesa che può durare mesi o anni. L’attesa di chi fa domanda di asilo è particolare perché strutturata da specifiche procedure burocratiche e legali, e gestita dalle politiche di accoglienza. La gestione dell’attesa dei richiedenti asilo è cambiata da ottobre 2018 in seguito alle normative introdotte dal “Decreto sicurezza”: chi fa domanda … Continua a leggere L’attesa nell’iter della domanda di asilo »

Assistenza legale per stranieri

Intervista di Carolina Venturini alla referente dell'équipe Area Legale Sara De Benedetti

accompagnamento legale

Il compito principale del Centro Caritas di Udine vede nell’aiuto alla persona in situazione di grave fragilità il suo più importante obiettivo. Tra i diversi servizi attivati per ottemperare alla nostra mission, l’accoglienza riveste un ruolo centrale. Caritas, riconoscendo l’impatto concreto e decisivo della condizione e del bisogno di legalità nella vita di un migrante, ha costruito all’interno dei percorsi di accoglienza il servizio di … Continua a leggere Assistenza legale per stranieri »

Essere giovani è roba da grandi

Autore: Stefano Mentil, Referente Centro Documentazione Pace e Mondialità Caritas diocesana di Udine

giovani in Italia

L’età giovanile vede sempre più sfalsati i propri riferimenti. Sia quelli temporali che quelli morali. Ad essere giovani si inizia più tardi rispetto al passato, sia perché i tempi dell’adolescenza si sono drammaticamente dilatati sia perché la concretizzazione di un traguardo un tempo normale e quasi scontato, come il passaggio all’età adulta, è sempre più procrastinata nel tempo a causa della difficoltà a raggiungere l’indipendenza, … Continua a leggere Essere giovani è roba da grandi »

Problemi percepiti e problemi reali

Parafrasando il Vangelo di Marco (2, 9), cos’è più facile (e con più facile intendo più redditizio dal punto di vista elettorale): dire che i nostri problemi sono enormi, da un punto di vista climatico, economico, sociale e lavorativo, oppure che i nostri problemi sono qualche decina di persone che tenta di sfuggire alla guerra e alla fame e cerca un’opportunità nel nostro Paese (di … Continua a leggere Problemi percepiti e problemi reali »

La percezione non è la realtà

Fere libenter homines id quod volunt credunt (Di solito gli uomini credono volentieri in ciò che desiderano) ha affermato Cesare nel suo De bello Gallico, traendo la morale da una diretta esperienza di fake news elaborata al fine di ottenere la vittoria in battaglia. Ai Galli infatti, avversari temibili e all’altezza dello scontro fece arrivare la notizia di un esercito romano debole, spaventato e ridotto … Continua a leggere La percezione non è la realtà »

S-Punti, una rubrica per pensarci

In un’epoca in cui apparentemente non serve più pensare, in cui i problemi con le relative soluzioni (o viceversa…) sono già pronti e confezionati e chiedono solo l’assenso, quasi che la realtà possa essere ridotta ad un “sì” o ad un “no”, noi vorremmo provare a far diversamente. Anziché conclusioni cercheremo di fornire degli spunti, cioè punti di partenza anziché mète o approdi. Dove arrivare … Continua a leggere S-Punti, una rubrica per pensarci »

Testo integrale

Profughi ed accoglienza per l’integrazione

Riflessione di Don Luigi Gloazzo, Direttore Caritas diocesana di Udine

Raccontiamo prima di tutto un fatto. Il 22 luglio 2019, su ordine della prefettura di Udine, una famiglia irachena composta da papà, mamma e 5 bambine, nate dal 2006 al 2016, è stata trasferita di imperio da Enemonzo in un appartamento di Ancona, ospiti di una cooperativa che gestisce, per conto della prefettura locale, cioè dello stato italiano, una struttura “giusto per 7 persone”. A … Continua a leggere Profughi ed accoglienza per l’integrazione »