Al via «Solidarietà per azioni 2016» sul tema del viaggio e delle migrazioni

Anche nel 2016 parte il percorso di formazione per cittadini del mondo proposto dal Centro Missionario diocesano e Caritas assieme ad altre realtà del territorio. Venerdì 22 gennaio la presentazione

Anche nel 2016 prende il via il corso «Solidarietà per azioni», il percorso di formazione per cittadini del mondo proposto dal Centro Missionario diocesano e dallaCaritas diocesana assieme a Suore Rosarie, Ce. Vi. (Centro di volontariato internazionale), Suore della Provvidenza – Solidarmondo, Missionari Saveriani, Mo.VI.,Bottega della Solidarietà «Il Piccolo Principe», Bottega del Mondo e Centro di Accoglienza Ernesto Balducci. Tema di questa nuova edizione dell’iniziativa è «Sì… viaggiare. Incontri/scontri tra mondi in movimento».
La presentazione si terrà venerdì 22 gennaio alle 20.30 nella sede delle Suore Rosarie, a Udine, in viale delle Ferriere, 19.

Di cosa si tratta?

Solidarietà per azioni è un progetto rivolto a tutti coloro che sono interessati a conoscere e ad avvicinarsi al mondo della solidarietà internazionale. È promosso da una rete di realtà differenti tra loro, accomunate da passione e impegno per costruire un mondo migliore. Realtà missionarie e organizzazioni di volontariato, insieme in un progetto comune per far conoscere e allargare la rete della solidarietà. Per il quindicesimo anno consecutivo, Solidarietà per azioni (Spa) propone un percorso “formativo” attraverso il quale è possibile incontrare e conoscere esperienze concrete di volontariato internazionale e di missione.
Il percorso prepara “al viaggio” di conoscenza all’estero nei paesi in cui i promotori sono impegnati in programmi di cooperazione o missione. Il viaggio è un’occasione di crescita e arricchimento personale che si differenzia dalle proposte di “turismo responsabile” perché è pensato e organizzato come una tappa dentro il percorso formativo attraverso il quale i partecipanti sono chiamati a confrontarsi con le motivazioni e l’impegno di chi dedica la propria vita o il proprio impegno professionale o di volontariato alla solidarietà e alla condivisione.
Pur non essendo scopo del progetto quello di “reclutare” nuovi volontari, i promotori sollecitano coloro che partecipano al corso a lasciarsi interrogare dalla possibilità di dedicarsi personalmente in un impegno di solidarietà internazionale.
 
L’edizione 2016 guarda al viaggio in tutte le sue dimensioni, interiori e geografiche, è parte fondante del percorso e, di fronte all’enorme flusso migratorio del 2015, causato soprattutto dalle guerre in atto, non possiamo non confrontare il nostro modo di viaggiare per conoscere e incontrare il realtà del Sud del Mondo, con il modo di viaggiare di chi è costretto a fuggire per fame e pericolo dalla sua terra per arrivare alla nostra.

Il programma

Incontri pubblici:  nella sede delle Suore Rosarie, a Udine, inviale delle Ferriere, 19.
 
Venerdì 5 febbraio – ore 20.30
«Ero straniero e mi avete ospitato» – Aluisi Tosolini, pedagogo, filosofo, membro della Commissione sulle problematiche interculturali del Miur
 
Venerdì 12 febbraio – ore 20.30
«Fogli di via»  Gianpaolo Trevisi, scrittore, già dirigente dell’Ufficio Immigrazione e Vice Questore di Verona
 
Venerdì 19 febbraio – ore 20.30
«La paura dell’Altro» – Ernesto Gianoli, docente di Psicologia clinica dell’educazione alla Scuola di Scienze della Formazione di Venezia
 
Venerdì 26 febbraio – ore 20.30
«Chi viene e chi va» – Michele Brusini Veronica Peressotti, operatori del Centro missionario di Udine e volontaria all’estero con Spa
 
Incontri per volontari in partenza: nella sede dei Missionari Saveriani, a Udine, in via Monte San Michele,70.
 
Sabato 12 marzo – dalle 14.30 alle 18
Sabato 19 marzo – dalle 14.30 alle 18
Sabato 9 aprile – dalle 10 alle 18 (al «Piccolo Principe» a Casarsa della Delizia, in via San Francesco D’Assisi, 9.
 
Incontro residenziale: a Pesariis, dalla sera di giovedì 22 aprile alla sera di lunedì 25 aprile.
 

 

Condividi questo articolo

Facebookmail