Denys e la sua mamma

Storie dalla mensa

Denys ha 60 anni, è un uomo dal volto scavato, mani nodose ed occhi introversi. Raggiunge l’Italia dall’Est Europa nel 2002 e lavora nell’edilizia fino al fallimento della ditta in cui è dipendente. Da allora, la sua vita trascorre tra la disoccupazione, i lavori saltuari e la consapevolezza di avere la mamma nel suo Paese d’origine.
In Italia è solo, il suo riparo diventa una casa abbandonata.
L’equipe di strada della Caritas di Udine lo trova in una situazione di grave marginalità e inizia a fargli visita spesso. Lui, purtroppo, per lungo tempo rifiuta ogni tipo di aiuto credendo di riuscire a migliorare la sua vita da solo.
Gli anni vissuti in strada deteriorano la sua salute al punto di richiedere un intervento della medicina sociale.
Dalla serie di esami effettuati, Denys scopre la necessità di cure costanti.
Nel 2018 arriva alla mensa, ha i documenti scaduti e l’autostima a pezzi. In mensa trova persone disposte ad ascoltare la sua storia, le sue esigenze e a trovare, insieme a lui, delle soluzioni ai problemi esistenziali basiliari.
La Caritas, inoltre, lo aiuta a sostenere le spese di un intervento agli occhi e, quando scopre i problemi di salute della madre, lo aiuta a valutare tutte le opzioni possibili per prendersi cura di se stesso e di lei.
Caritas lo segue nella richiesta di rimpatrio speciale per problemi di salute.
Nel febbraio 2019, Denys, con i soldi ricevuti dal progetto speciale per i rimpatri sanitari, ritorna nel suo paese ed acquista i macchinari agricoli necessari per coltivare la sua terra riuscendo a garantirsi e a garantire, attraverso il suo lavoro, una condizione di vita dignitosa e le cure mediche costanti anche alla mamma.
➡️Info sul servizio: https://bit.ly/2Y8L89m
➡️ Sostieni il progetto con una donazione: https://bit.ly/2YrvoxH

Condividi questo articolo

Facebookmail