A Cividale, Buttrio e Remanzacco un te nelle case dei richiedenti asilo

Dopo «La sedia accanto» i richiedenti asilo e rifugiati dello Sprar del cividalese invitano i friulani nelle loro case per un te accompagnato dai dolci della loro tradizione. Giovedì 6 luglio alle 17.30 a Buttrio e Remanzacco, venerdì 7 luglio alle 17.30 a Cividale. Qui tutti i dettagli e i contatti cui fare riferimento.

Una nuova opportunità di incontro e conoscenza in occasione della Giornata del Rifugiato sarà offerta dalla Caritas diocesana di Udine e dai Comuni del Cividalese che accolgono i beneficiari del Servizio Sprar . Dopo la bella esperienza de «La sedia accanto»  che ha visto dialogare assieme nelle piazze di Cividale, Buttrio e Remanzacco richiedenti asilo e cittadini friulani, questa volta ad aprirsi saranno le porte delle case dei richiedeti asilo e rifugiati per un te – accompagnato dai dolci tipici dei paesi di provenienza – all’insegna del dialogo e della reciproca conoscenza. 

Gli appuntamenti sono:

giovedì 6 luglio alle 17:30 negli appartamenti di Buttrio (via Pavia, 51) e di Remanzacco (via Ziracco, 9);
venerdì 7 luglio alle 17:30 negli appartamenti di Cividale del Friuli (Via Prepositura di S. Stefano 10, 5° piano  e  Piazza Picco 8, 6° piano).



Per informazioni è possibile contattare i numeri 366/571583 e 380/477367.

 

Condividi questo articolo

Facebookmail