Associazione “Casetta a colori”

L’Associazione si caratterizza per l’approccio innovativo con cui riunisce in un unico servizio un centro diurno per la prima infanzia e un servizio educativo di accompagnamento alla genitorialità nonché una serie di servizi di supporto e accompagnamento e un servizio di orientamento ai servizi del territorio.

In questi anni ha avuto un importante ruolo anche la realizzazione, con varie modalità, dei laboratori extrascolastici per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni, esperienza che però si è appena conclusa. Sebbene singolarmente i servizi siano già esistenti, la Casetta li ingloba tutti in un’unica realtà rispondendo appieno ai requisiti della logica sistemica e, dal punto di vista pedagogico, rendendo più che mai concreta l’applicazione della prospettiva ecologica di Bronfenbrenner secondo la quale lo sviluppo del bambino non può prescindere dalla presa in carico anche dei sistemi a lui più prossimi (Famiglia, rete relazionale, lavoro dei genitori, ecc.) che ne influenzano la crescita in ogni dimensione.

Caratteristica fondamentale della Casetta è la presenza di culture diverse sia tra i nuclei e i bambini accolti sia tra il personale educativo, fatto che la rende un ambiente ricco e complesso e esempio concreto della realtà contemporanea.

Il fatto inoltre di permettere l’affiancamento al personale educativo da parte di tirocinanti, volontari di varie età, persone in borsa lavoro e ragazzi in esperienza di Alternanza Scuola Lavoro, consente a fasce di popolazione diversificate per età e esperienze di vita di sperimentarsi in questo luogo ricco di stimoli e di conoscere culture differenti, di venire a contatto con la complessità della realtà multiculturale che sempre più caratterizza la nostra società e di toccare con mano l’importanza del lavoro di rete tra Servizi.

Le attività principali

1) La gestione di un centro diurno per bambini dai 6 ai 36 mesi, che fornisce supporto a mamme con storie personali e familiari complesse e a mamme lavoratrici. Il servizio è quindi caratterizzato da una notevole flessibilità per quanto riguarda sia le modalità dell’inserimento sia gli orari di frequenza. L’inserimento dei singoli bambini, per un massimo di 21 posti, viene concordato con altri Servizi della rete Caritas e/o i Servizi Sociali.

2) Un servizio di accompagnamento delle famiglie con minori in situazioni di disagio economico e sociale, offrendo orientamento rispetto ai servizi territoriali, supporto nell’inserimento lavorativo, sostegno al ruolo genitoriale, accompagnamenti burocratici e accoglienza dei figli fino ai 36 mesi nella propria struttura.

3) La realizzazione di attività laboratoriali, supporto ai primi ingressi, orientamento per le famiglie e coordinamento territoriale a favore di bambini e ragazzi tra i 6 e i 14 anni e le loro famiglie residenti sul territorio dell’UTI (Unione Territoriale Intercomunale) del Friuli Centrale.

Reti e collaborazione con altre associazioni

La Casetta a colori lavora in rete con il Centro Caritas di Udine, in particolare con il Centro di Ascolto Diocesano, l’Equipe di Accoglienza femminile e di donne vittime di tratta e le Equipe di Accoglienza per cittadini stranieri Richiedenti Asilo e Rifugiati e per cittadini stranieri accolti nel progetto SIPROIMI (Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per minori stranieri non accompagnati), e con l’Associazione Opera Diocesana Betania con i quali si occupa della presa in carico dei nuclei più fragili con figli minori progettando e attuando interventi mirati alle esigenze dei singoli nuclei e inserendo i minori di età compresa tra i 6 e i 36 mesi nel proprio centro diurno.

Con la Scuola di italiano del Centro Caritas ha progettato e realizzato (e intende riproporlo in futuro) un corso di italiano specifico per mamme straniere rivolto sia a mamme di bambini inseriti nella struttura della Casetta o in altri servizi della Caritas sia a mamme straniere presenti sul territorio.

Lavora in rete con l’Equipe Lavoro del Centro Caritas, in particolare per l’inserimento di donne italiane e straniere in condizioni di fragilità in corsi specifici progettati con l’obiettivo di favorire l’acquisizione di competenze e strumenti utili per un loro futuro ingresso nel mondo del lavoro (l’ultimo dal titolo Orientarsi nella società e nel lavoro è stato realizzato in collaborazione con l’IRES di Udine, attualmente è in corso un laboratorio di sartoria).

Collabora con il Consultorio Familiare Friuli con il quale si sono attuati percorsi di supervisione di alcuni casi e percorsi specifici per singole situazioni che necessitavano di un supporto psicologico.

Collabora con il Consultorio Mamma/Bambino del Distretto Sanitario di Udine con il quale si sono organizzati e si organizzeranno interventi rivolti ai genitori sul tema della prevenzione e della sicurezza per i bambini in età compresa tra gli 0 e i 36 mesi.

Partecipa agli incontri di rete tra Caritas, Servizi Sociali dell’UTI del Friuli Centrale e altri Servizi del privato sociale per la valutazione e l’eventuale presa in carico, tramite azioni di sostegno alla genitorialità e accudimento dei minori, di nuclei in situazione di fragilità.

Collabora con gli assistenti sociali sia dei Servizi Sociali Territoriali sia del Servizio Minori dell’UTI del Friuli Centrale per la valutazione e l’eventuale inserimento di minori di età compresa tra i 6 e i 36 mesi all’interno del centro diurno di Via Rivis e azioni di sostegno alla genitorialità.

La Casetta è stata inoltre inserita nel progetto PIPPI, relativamente al quale partecipa agli incontri di rete previsti per i singoli nuclei e agli incontri di tutoraggio con i coach.

È in rete con le comunità mamma-bambino (in particolare L’Ancora, Il Bucaneve, Piccolo cantiere di Identità) per la valutazione e l’eventuale inserimento di minori di età compresa tra i 6 e i 36 mesi all’interno del centro diurno di Via Rivis e azioni di sostegno alla genitorialità.

Da diversi anni, inoltre, la Casetta a colori partecipa il 20 novembre alla giornata “In farmacia per i bambini” organizzata, a livello nazionale, dalla Fondazione Francesca Rava di Milano in occasione della giornata dei Diritti dell’Infanzia e al “Banco per l’Infanzia” organizzato, sempre a livello nazionale, dalle Fondazione Mission Bambini di Milano in collaborazione con la Prenatal; i prodotti raccolti in tali occasioni vengono poi donati alle famiglie della Casetta. A settembre 2019 Mission Bambini ha organizzato la raccolta denominata “Il banco dei desideri” in collaborazione con le librerie Feltrinelli, l’ente beneficiario di tale raccolta per il territorio di Udine è stata la Casetta. Oltre a queste raccolte, importanti oltre che per i beni materiali acquisiti in favore dei nuclei più fragili, anche per una sensibilizzazione della popolazione locale alle tematiche delle diverse povertà sanitarie ed educative infantili presenti in Italia e dei diritti dei bambini, da diversi anni nel periodo di Natale l’Associazione UdinAiuta raccoglie e poi regala giocattoli ai bimbi della Casetta a colori e nel dicembre 2018 l’ANPS (Associazione Nazionale Polizia di Stato) di Udine ha organizzato la corsa in moto “We ride for you”, durante la quale Babbi Natale in moto hanno consegnato regali ai bambini della Casetta e di altre strutture per minori di Udine e hanno devoluto i fondi raccolti per donare una tana/castello di legno ai bambini della Casetta.

SCARICA I Risultati Ass.ne Casetta a Colori 2018-2019

Vuoi fare volontariato presso questo servizio?

Approfondisci l’opportunità cliccando qui.

Contatti

Via Rivis 19 Udine

tel. 342/8804164

mail: casettaacolori@diocesiudine.it

Orario: 7.30-16:00

Referente: Anna D’Arrigo