Pensieri e parole dai ragazzi del campo estivo Caritas 2019

Il campo estivo Caritas 2019 “Ragazzi in crescita”, che si è tenuto ad Enemonzo dal 16 al 23 giugno, ha coinvolto giovani dai 15 ai 19 anni in attività di utilità sociale, incontro e scambio culturale. Nel programma, tantissime le iniziative di tutela del patrimonio forestale e comunale, scoperta delle opportunità di volontariato, incontro con il “diverso”, sia esso una preparazione innovativa delle pietanze o una persona, un colore della pelle, un accento, delle necessità.

Oltre i giochi, le escursioni, i momenti di svago e di partecipazione alla vita dei paesi limitrofi, il gruppo è stato coinvolto anche in due appuntamenti dedicati alla consapevolezza del potenziale degli strumenti digitali. Al termine, nel laboratorio creativo i gruppi hanno potuto esprimere il significato delle parole “Caritas, comunità e volontariato” secondo loro sensibilità. Gli elaborati (un fumetto, una storia, una canzone, un cartellone, un video, due lettere) sono stati l’occasione per condividere emozioni, crescendo insieme.

Condividiamo con voi le due lettere che, a parer nostro, serbano concetti fondamentali quali altruismo, generosità, disponibilità.

Caro Amico ti scrivo… cos’è il volontariato per me!

Enemonzo, 22 giugno 2019

Caro Andrea,

finalmente sono felice! Le esperienze vissute nei giorni passati mi hanno regalato tanto, sentimenti nuovi che non ti so descrivere ed incredibili momenti trascorsi in compagnia, come le serate passate a giocare a carte e a parlare con i miei compagni vecchi amici o nuovi, tutti alla pari. Ho riscoperto persone e scherzato, urlato, vissuto, amato. Posso dire per certo che tutto ciò mi ha fatto crescere. Cosa pensi che il mondo non abbia bisogno di tutti noi, ciascuno impegnandosi per trasformare quello che abbiamo in meglio? Certo che sì, ed è ciò che mi ha insegnato la Caritas. In essa è racchiuso il significato del volontariato: dedicarsi ad una causa che in qualche modo ti riguarda, senza pretendere nulla in cambio, ma ricevendo ugualmente la soddisfazione di aver fatto star bene una persona, averla fatta sorridere.

Alla fine l’ho capito e, come ti ho già detto, tutto questo mi rende felice. Se solo potessi capire come si sta bene…. è che non trovo le parole giuste… Non avrei mai pensato di trovarmi qui a scrivere ma dopo una settimana sono consapevole di come questo mi abbia cambiata.

Insieme si può fare

Caro Lettore,
Oggi si conclude il campo estivo di volontariato organizzato dalla Caritas di Udine. Sono stati sette giorni impegnativi, come negarlo, ma pieni di soddisfazioni. Si è formata una vera comunità tra noi ragazzi e gli animatori/operatori Caritas. Sin dal nostro arrivo abbiamo compreso, mediante l’attività circense del “Circo all’incirca” , l’importanza di valorizzare il linguaggio del corpo: un gesto semplice, una mano tesa, uno sguardo, un sorriso…
È stata una settimana dedicata alla scoperta. Prima di tutto della località di Enemonzo, che ci ha ospitato con le braccia aperte, e dei suoi abitanti; delle varie forme di volontariato, a partire dal commercio equo-solidale de “la Bottega del Mondo” fino al servizio civile all’estero, grazie alle testimonianze di volontari; infine, di noi stessi e delle nostre capacità. È stato un aiutarsi a vicenda, non solo un “dare”, ma anche un “ricevere”, momenti, emozioni…
Il rispetto, la collaborazione e la solidarietà si sono dimostrati la chiave di volta nella realizzazione dell’animazione per i bambini e per i disabili, nelle attività sportive con i richiedenti asilo del territorio, nei lavori proposti dalla protezione civile e nel ricreare i sentieri ormai occultati dalla natura.
Non sono certamente mancati momenti di svago, tempo libero e scambio culturale, tra cui la cena etnica, che ha portato con sé nuovi sapori, e la festa celtica del solstizio d’estate di Villa Santina, con musica e danze attorno al fuoco.
È stata un’esperienza senza confini, dove siamo cresciuti ascoltandoci l’un l’altro e capendo che insieme “si può fare”.
Alla prossima estate,
Ragazzi in crescita

Condividi questo articolo

Facebookmail